Russia Today e la morte di Al Baghdadi

Russia Today e la morte di Al Baghdadi

Russia Today è riconosciuto in mezzo mondo come uno dei principali outlet della disinformazione russa, ma non in Italia dove invece la dirigenza RAI (la TV di stato italiana) li ritiene una delle fonte giornalistiche più affidabili. Oggi fa sorridere rileggere uno dei tanti fake proposti da Russia Today come ad esempio quello del sedici giugno 2017 quando annunciavano di aver ucciso Al Baghdadi  “The Russian Defense Ministry said on

StopFake News #232 con Marko Suprun

I maggiori Fake della settimana: l’Ucraina è un focolaio di antisemitismo. Esercito ucraino che compila le schede. Gli sfollati non riescono a trovare lavoro in Ucraina. I residenti di Mariupol votano sotto la minaccia delle armi.

Dalle fake news agli account falsi: ecco come Facebook si prepara alle elezioni europee

Il social network illustra la strategia per impedire manipolazioni e ridurre interferenze esterne in vista del voto di fine maggio. Un impegno possente, che richiede investimenti ingenti in tempo, tecnologie, persone: ma basterà? “Le elezioni europee sono per Facebook una sfida molto complessa”, dice Nick Clegg, vicepresidente per gli affari globali e la comunicazione, che ascoltiamo in teleconferenza insieme con altre testate europee. “Ma rappresentano anche una delle operazioni più

Rasmussen: “Mosca farà di tutto per sabotare il voto europeo”

Nei primi tre mesi dell’anno, il motore di ricerca ha bloccato solo in Italia 11.717 account che hanno fornito false informazioni sulla propria identità; pubblicato annunci fasulli o diffuso fake news. Per capirsi meglio, si tratta di un profilo congelato ogni dieci minuti. In tutta l’Unione europea, i gendarmi digitali di Mountain View sono entrati in azione 79.503 volte, con il forsennato ritmo di un blocco ogni 120 secondi. Più nebulosa l’attività di Facebook

The Italian Job

Non si arresta la crescita delle fake news in Italia: nei primi mesi del 2019 balzo in avanti del 10%. Tra le parole più “bufalate” Salvini e meteo. I numeri dell’Osservatorio AGCom di Alessandro Alongi Nonostante la grande attenzione istituzionale e la matura consapevolezza degli effetti deleteri che la disinformazione sul web ha assunto in relazione alla formazione dell’opinione pubblica, il fenomeno delle fake news non accenna a diminuire, foraggiata dagli avvenimenti politici e

Fake: gli estoni diventeranno minoranza etnica a causa dell’afflusso di migranti ucraini

Il sito web del Cremlino Lenta.ru ha citato il leader del Partito popolare conservatore dell’Estonia (EKRE), Martin Helme, il quale sostiene che gli estoni potrebbero diventare una minoranza nel loro paese a causa dell’afflusso di migranti dall’Ucraina. Questa affermazione è stata condivisa da altri media. Gli ucraini sono infatti tra i maggiori immigrati lavoratori in Estonia, ma è importante capire di quali numeri stiamo parlando. Nel 2018, 941 ucraini hanno

La creazione di un nemico nel dividi et impera digitale

Le moderne campagne elettorali in quasi tutto il mondo si basano su tecniche comunicative e sfruttano elementi della psicologia. Una delle prime fasi che conoscono bene gli spin doctor dei rispettivi schieramenti politici è la necessità di “radicalizzare” i propri supporter e creare due o più distinte “bubble filter” nelle quali si andranno a collocare gli schieramenti proprio come in una guerra campale. Entrambi gli schieramenti debbono quindi “creare un

Nell’era della Comediocrazia il primo nemico della Democrazia è la Democrazia

Potrebbe sembrare un conto senso ma i tempi che viviamo suggeriscono che si deve trovare in fretta un rimedio altrimenti le democrazie del vecchio mondo saranno trasformate in regimi,ben che vada, dal volto umano. E’ un problema che riguarda tutto il mondo e incide maggiormente nei paesi a democrazia compiuta. L’Ucraina è stato, negli ultimi anni, il grande poligono ove testare le nuove armi utilizzate nelle guerre ibride ed anche

Carole Cadwalladr e i pericoli della disinformazione

Al TED di Vancouver Carole Cadwalladr, la cronista dell’Observer che ha scoperchiato lo scandalo di Cambridge Analityca (e che è stata bannata a vita da Facebook per questo), ha spiegato come i social hanno influito sulla Brexit. E come stanno facendo del male alle democrazie di tutto il mondo Il giorno dopo il voto sulla Brexit, quando la Gran Bretagna si è svegliata con lo choc di scoprire che stavamo

StopFake News #231 con Marko Suprun

I Fakes della settimana: Il rappresentante speciale degli Stati Uniti per l’Ucraina Kurt Volker interferisce negli affari interni dell’Ucraina. Gli sforzi per il sostegno alla democrazia dell’UE sono in realtà metodi di colonizzazione. Gli sfollati del Donbas non riescono a trovare lavoro in Ucraina.

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.