La manipolazione con i risultati di sondaggi d’opinione è una forma di fake piuttosto diffusa. La risorsa informativa russa Ukraina.ru ha pubblicato i dati del sondaggio condotto dall’Istituto Sociologico Internazionale di Kiev (KIIS), alterando i risultati nel titolo. Così, secondo Ukraina.ru, «più della metà degli ucraini non sono pronti a partecipare alle elezioni”.

ukraina.ru

Videata Ukraina.ru

KIIS ha condotto un sondaggio nazionale dell’opinione pubblica dal 16 al 26 settembre 2016. Il frammento del questionario che è disponibile sul sito web dell’Istituto di Sociologia, mostra la domanda: “Se la prossima settimana ci fossero le elezioni alla Verkhovna Rada dell’Ucraina, avrebbe preso parte? Se “sì”, allora quale sarebbe la vostra scelta se alle elezioni partecipassero tali partiti? La variante “non avrei partecipato alle elezioni” hanno scelto il 22,3% degli intervistati. Alla “maggioranza degli ucraini” che non sono pronti a votare Ukraina.ru ha aggiunto quelli indecisi (31,1% degli intervistati).

 

Los resultados del sondeo

Videata risultati del sondaggio

 

Il fatto che il titolo dell’articolo di Ukraina.ru è “tecnicamente sbagliato” lo ha anche confermato a StopFake  il direttore generale di KIIS Vladimir Paniotto. Il sociologo ha aggiunto che “purtroppo, non esiste un modello che prevede l’affluenza. Nelle ultime elezioni, il numero di coloro che nel sondaggio stano per venire e si sono decisi, più o meno coincide con l’affluenza. Ora le persone sono un po’ confuse (soprattutto al centro) e per questo ci sono molti quelli che sono indecisi”. Inoltre Vladimir Paniotto ha spiegato che se le elezioni si svolgessero oggi, l’affluenza potrebbe essere intorno al 43%, ma potrebbe salire al 50% dopo una campagna attiva e “sarà leggermente inferiore rispetto alle ultime elezioni”.

Alle elezioni parlamentari anticipate precedenti nel 2014 hanno votato il 52.42% degli ucraini, e alle elezioni locali nel 2015 – il 46,6%. Le elezioni presidenziali in Ucraina raccolgono una grande affluenza. Nel 2014 alle elezioni sono venuti il 59.48% degli ucraini, e nel 2010 – il 66,76% al primo turno e il 69.15% al secondo.