La pubblicazione ucraina “Ukrainski novyny” ha pubblicato la notizia che i rumeni della Bucovina hanno chiesto a Poroshenko l’autonomia.

buc1

Videata sito

La decisione del Presidente di fornire l’autonomia territoriale ai Tatari della Crimea ha creato un precedente giuridico e politico, in termini del quale tutte le comunità nazionali che risiedono  in Ucraina possono richiedere uno status simile. Allo stesso tempo, noi rumeni della Bucovina, abbiamo circostanze speciali per la leadership su questo tema “, – riporta il materiale della pubblicazione.

Questa affermazione “è stata fatta”  “dal Consiglio dell’Assemblea dei romeni della Bucovina”.

buc2

Videata sito Обозреватель

Dopo la pubblicazione di questo materiale è stato subito ripubblicato sia dalle pubblicazioni ucraine “Obozrevatel”, “112.Ukraina”, che dalle grandi testate russe “TASS“, “RT“, “Ukraina.ru” e altri.

 

buc3

Videata sito 112.ua

buc4

Videata TASS

Dopo poche ore la notizia è stata rimossa dalla fonte originaria, senza alcun commento sulla questione ne sul sito ne nelle reti sociali da parte di “Ukrainski novyny”.

 

buc5

Videata RT

Nel messaggio di ” Ukrainski novyny ” appare di nuovo Dorina Kirtoake, della quale StopFake si è già occupata l’anno scorso, ma questa persona non esiste. E il suo nome è un po’ simile al nome del sindaco di Chisinau Dorin Chirtoaca.

buc7

Videata sito

 

Ancora l’anno scorso gli attivisti locali rumeni hanno negato l’esistenza di questa “assemblea“.

I siti ucraini, tranne Obozrevatel, hanno rapidamente rimosso questo fake, ma i siti russi continuano a pubblicarlo anche oggi, riferendosi alla pagina della notizia già rimossa sul sito “Ukrainski novyny“.

buc8

Videata pagina rimossa