Fake: Iacoboni si scusa per l’articolo russofobo

Sul canale televisivo russo REN TV è stata pubblicata la notizia che il giornalista de La Stampa Jacopo Iacoboni avrebbe cercato di scusarsi per il suo articolo che in Russia è stato bollato come russofobo.

Poi continua minimizzando la figura del giornalista lasciando trasparire tra le righe che comunque il Governo italiano e il suo Primo Ministro Giuseppe Conte è con la Russia e non con il giornalista.

Dal canto suo il giornalista in questione ha fatto sapere dal suo profilo Twitter che si tratta di un Fake perché lui non ha MAI fatto alcuna scusa ne cercato alcuna giustificazione

Trascorsi diversi giorni dalla pubblicazione dell’articolo su La Stampa dove venivano poste alcune domande al Governo Italiano circa la missione militare russa in Italia, non è pervenuta ancora alcuna risposta.

Nel frattempo sono arrivate le minacce al giornalista da parte del portavoce del Ministero della Difesa Russa. Anche in questo caso la reazione da parte del Governo italiano è stata molto molto blanda.

Igor Konashenkov ricorda agli italiani che chi parla male della Russia “Qui fodit foveam, incidet in eam” (Chi scava la fossa, in essa precipita)

Nel frattempo il profilo social del giornalista italiano è stato letteralmente preso d’assalto da centinaia di profili fake, ovviamente con narrative pro russe.