Fake: il Parlamento europeo accusa Poroshenko di utilizzare lo scisma della Chiesa per vincere le elezioni

La creazione di una “chiesa scismatica” in Ucraina è direttamente collegata alle imminenti elezioni presidenziali e alla campagna elettorale del presidente Petro Poroshenko, dichiarata RT il 26 febbraio, sostenendo che una recente analisi del gruppo di esperti del Servizio di ricerca parlamentare europeo è arrivata esattamente a una tale conclusione. RT sostiene che gli analisti europei sono convinti che Poroshenko abbia provocato uno scisma della Chiesa per creare una Chiesa non canonica, la Chiesa ortodossa dell’Ucraina (OCU) al fine di ingannare l’elettorato e ottenere alcuni punti extra per la sua corsa presidenziale.
Poroshenko ha fatto dello scisma della Chiesa la base della sua campagna elettorale e della sua sopravvivenza politica. Il suo successo dipende da quanto può ingannare gli elettori sostituendo l’idea nazionale del paese con uno scisma di chiesa, scrive RT, citando il membro russo Lunkin dell’Accademia delle Scienze.

videata RT

Uno studio del Servizio di ricerca parlamentare europeo intitolato “Religione e (geopolitica): la divisione ortodossa indebolisce l’influenza della Russia“, pubblicato sul sito web ufficiale del Parlamento il 18 febbraio, esamina come la Chiesa ortodossa dell’Ucraina abbia finalmente ottenuto l’indipendenza dalla Chiesa ortodossa russa (ROC). Lo studio sottolinea che il Cremlino ha sempre controllato le questioni religiose e ha utilizzato la ROC all’estero come strumento di soft power per promuovere i suoi interessi politici. Lo studio rileva inoltre che i seguaci della ROC in Bielorussia, Georgia, Moldavia e Ucraina sono particolarmente vulnerabili alla disinformazione e alla pressione del Cremlino.

videata Europarlamento

Videata Europarlamento

 

Il rapporto sottolinea che la Chiesa dell’Ucraina si sta muovendo verso l’indipendenza dalla Russia dal 1992, con tre presidenti – Leonid Kravchuk, Viktor Yushchenko e Petro Poroshenko – che perseguono attivamente l’indipendenza religiosa, o autocefalia. Il successo di tale campagna potrebbe aumentare le possibilità di rielezione del presidente Poroshenko, osserva il rapporto, ma prima di tutto la formazione della nuova chiesa ortodossa dell’Ucraina è importante per l’identità nazionale dell’Ucraina e per il suo processo di costruzione della nazione.

Anche se il processo di riconoscimento da parte delle altre chiese ortodosse orientali ortodosse potrebbe richiedere decenni, l’autocefalia OCU è significativa per l’identità nazionale dell’Ucraina e quindi una questione politica chiave … .. L’OCU come istituzione formatrice dell’identità continuerà probabilmente a giocare un ruolo chiave nel processo di costruzione del paese, non solo in vista delle elezioni presidenziali e delle elezioni parlamentari dell’ottobre 2019, ma anche in seguito “conclude il rapporto.

 

Videata Sito Eruoparlamento

Lo studio rileva inoltre che il Cremlino non è disposto ad accettare l’indipendenza della Chiesa ortodossa dell’Ucraina e non vuole perdere l’influenza sui parrocchiani ucraini. Per questo motivo la ROC potrebbe provocare una profonda spaccatura nel mondo ortodosso e Mosca sembra esercitare pressioni su altri patriarcati ortodossi per tagliare i legami con Costantinopoli, sottolinea lo studio.

Da quando la Chiesa ortodossa ucraina ha ottenuto l’indipendenza, la macchina della propaganda Russa ha sfornato infiniti falsi affermando che la chiesa è scismatica e non canonica