Fake: Il presidente della Verkhovna Rada dell’Ucraina Andrey Parubiy è stato definito “neonazista” e “antisemita”

I media russi statali RT France e Sputnik France, definiti da Emmanuel Macron  “organi di propaganda” hanno diffuso informazioni relative alla visita di Andrey Parubiy, il Presidente di Verkhovna Rada, a Parigi l’11 giugno “che ha indignato i deputati”. Sputnik France ha pubblicato l”articolo con un titolo provocante: “Che cosa sta facendo questo neonazista di Kiev all’Assemblea nazionale di Francia?” I deputati francesi vorrebbero saperlo. “

videata Sputnik France

RT France ha pubblicato due articoli, usando costantemente la parola “neonazista” in relazione a Parubiy: «Neonazista “all’Assemblea nazionale francese: de Rougè è pronto ad  incontrare il cofondatore della Libertà» » ed anche «Il partito dei neonazisti e degli antisemiti: la visita di Andrey Parubiy a Parigi ha fatto arrabbiare i deputati».

videata RT France

videata RT France

Il primo di questa “visita scandalosa” ha attirato l’attenzione del fondatore del sito Les Crises  Olivier Berruyer . Il signor Berruyer è diventato famoso sin dall’inizio della guerra in Ucraina, sostenendo apertamente e metodicamente la versione degli eventi proposti da Mosca. Con i suoi soliti metodi ha accettato di partecipare attivamente alla copertura negativa di questa visita.

videata Les Crises

Sputnik France ha preparato la diffusione del fake alla vigilia della visita del presidente del parlamento ucraino a Parigi, pubblicando un articolo sui «radicali» del partito Svoboda senza un esplicito motivo di informazione.

videata Sputnik France

Dopo RT France e Sputnik France si sono impegnati nel citare Les Crises, illustrando il presunto “nazismo” e “antisemitismo” del capo della Verkhovna Rada ucraina.

videata RT France

videata Sputnik France

Nonostante numerose confutazioni, anche sui media francesi, come, ad esempio, sul sito web Slate.fr oppure nelle pubblicazioni di Libération, alcune risorse della Russia e del Cremlino continuano a descrivere l’Ucraina come una minaccia per la stabilità europea o un paese guidato dai “fascisti”. Regolarmente si ripetono le accuse astratte di antisemitismo, nonostante il fatto che, nessuna delle citazioni di Andrey Parubiy che potrebbe confermare accuse così gravi, non venga data. Quali sono i fatti reali?

In gioventù Andrei Parubiy era un membro del partito politico Svoboda (Il Partito conservativo nazionalista di destra ucraino). Ha lasciato i suoi ranghi alla vigilia della rivoluzione arancione nel 2004, più di 14 anni fa. Nel 2007 è diventato Deputato popolare dell’Ucraina del blocco liberale e proeuropeista “La nostra Ucraina”.

Cinque anni dopo Parubiy è stato eletto deputato popolare dell’Ucraina dal partito “Batchivscina” (Patria) sotto la guida di Yulia Tymoshenko. Durante la rivoluzione della dignità, nel 2013-2014 era il comandante dell’autodifesa di Maidan. Più tardi, con l’inizio dell’aggressione russa, Andrey Parubiy si è occupato dell’ATO nel Donbass come segretario del Consiglio nazionale di sicurezza e difesa. Nel 2016 è stato il capo della Verkhovna Rada.

Come vediamo, Andrey Parubiy ha lasciato le fila dei nazionalisti radicali molto tempo fa. Oggi è membro del partito “Fronte popolare” (partito moderato liberale). Caratterizzare Parubiy come un “neonazista” equivale a rappresentare François Mitterrand come “il presidente dell’estrema destra”, riferendosi alla simpatia in gioventù del politico alla vigilia della Seconda guerra mondiale.