Fake : In Ucraina vietata la lingua russa

Alcuni media russi  РЕН-ТВ, RT и Хакасия информ  asseriscono che la proposta di legge che deve essere discussa nel Parlamento Ucraino porterà al divieto di parlare russo nel Paese. Lo stesso Fake è stato immediatamente ripubblicato in Italia da Sputnik (noto sito di bufale italiano)

videata Рен-ТВ

In tutti questi siti propagandistici è stata riportata la notizia senza però fornire alcun dettaglio sulla legge che si sta discutendo alla Verkovna Rada.

videata RT

Sputnik nel sottotitolo riporta “Il disegno di legge “Sulla lingua di Stato”, che prevede l’uso esclusivo della lingua ucraina in quasi tutte le sfere della vita, è stato registrato nell’archivio del Parlamento.

E’ chiaro che in Italia difficilmente qualcuno è in grado di leggersi la proposta di legge in originale (tranne gli emigrati ucraini) e quindi ha gioco facile la propaganda russa a proporre questo che è uno dei suoi cavalli di battaglia.

In realtà il disegno di legge in esame in parlamento ucraino permette l’uso di lingue diverse dall’ucraino nel mondo degli affari e di governo, ma richiede la traduzione in ucraino. Lingue diverse dall’ucraino sono ammesse nei procedimenti giudiziari, nelle campagne politiche non finanziate dai contribuenti, spettacoli teatrali, film, radio e televisione, musica, broadcast e programmazione nelle lingue delle minoranze, tra cui il russo.

Tutti i media sono liberi di pubblicare in più lingue

La proposta di legge riconferma che l’ucraino è la lingua ufficiale del paese, ma non vieta il russo o qualsiasi altra lingua e non dà alcun all’ucraino alcuna “esclusività”.

Lo stesso Fake era già stato proposto dallo stesso Sputnik Italia a novembre 2016, poi sempre a dicembre 2016 un’altra variante sempre di Sputnik Italia.