La pubblicazione Ukraina.ru ha pubblicato la notizia che la Bulgaria sostiene l’autonomia dei Bulgari in Ucraina. Altre pubblicazioni hanno utilizzato dei titoli più forti, per esempio, Facenews.ua ha affermato che “la Bulgaria esorta l’Ucraina a creare l’autonomia bulgara“.

 

Скриншот сайта Украина.ру

Videata Ukraina.ru

b2

Videata Facenews

Tutti i media si riferiscono alla pubblicazione Golos come fonte primaria, perdi più StopFake in precedenza ha smascherato il fatto riguardante  la richiesta della diaspora bulgara al Presidente del paese per quanto concerne lo status speciale di una minoranza nazionale nel territorio dell’Ucraina.

 

Скриншот сайта Голос

Videata Golos

Questa richiesta falsa è anche apparsa sul sito Golos, e nonostante il fatto che Yuri Palichev (capo dell’organizzazione sociale dei Bulgari di Kherson) ha già negato qualsiasi suo coinvolgimento in queste parole, la richiesta falsa continua ad essere sul sito della pubblicazione.

 

Скриншот сайта Голос

Videata Golos

b5

Videata Facebook

 

Il testo della notizia circa il “sostegno da parte della Bulgaria” per l’autonomia della diaspora, fa riferimento non ai funzionari statali o rappresentanti parlamentari, ma ad un membro del partito filo-russo “Ataka“-  della “Rada popolare di Bessarabia” dell’anno scorso Svetoslav Proynov, che nemmeno fa parte della frazione “Ataka” nel parlamento bulgaro.

 

b6

Videata sito Parlamento Bulgaro

 

Il partito “Ataka” conta solo 11 deputati, e durante il periodo tra le ultime due elezioni ha perso 12 punti (ottenendo appena il 4,5% dei voti) ed è sempre stato all’opposizione, quindi, non può rappresentare l’intera Bulgaria, o parlare a nome del paese. Va notato che la Bulgaria ha sempre sostenuto l’integrità territoriale dell’Ucraina ed è uno dei più attivi sostenitori delle sanzioni contro la Russia.