Il giornale “Kommersant” ha diffuso la notizia circa l’aumento delle esportazioni di birra russa in Ucraina di “più di tre volte”.

Secondo le statistiche doganali russe che ha ottenuto “Kommersant“, il principale “driver della crescita” delle esportazioni di birra era appunto l’Ucraina “la fornitura in questo periodo (nella prima metà del 2016) è aumentata di 3,3 volte – da 1,86 milioni a 6.060.000 “.

Queste cifre non coincidono con i dati ufficiali del Servizio Statale di Statistica dell’Ucraina. Esse confutano le informazioni sulla crescita di importazioni di birra dalla Russia. Il Ministero dello Sviluppo Economico e del Commercio ha riferito che “durante i sei mesi del 2016 non vi erano le importazioni di birra  proveniente dalla Federazione russa“.

01

Videata kommersant.ru

Solo alla fine del primo paragrafo i giornalisti di “Kommersant” fanno notare che la birra fornita si può trovare “nei negozi delle repubbliche autoproclamate di Luhansk e Donetsk“.

 

Скриншот rian.com.ua

Videata rian.com.ua

A differenza di “Kommersant” gli altri media russi hanno deciso di tacere dove stava andando l’esportazione di birra, che è un contrabbando nella cosiddetta “DNR” e “LNR”.

Le società fornitori denominate da “Kommersant”  MPKB “Ochakovo”, SRL “Lipetskpivo”, MPK non confermano ufficialmente questa informazione. Le risorse informative dedicate al business di birra, al contrario riferiscono che “Ochakovo” e altri produttori esistono sul mercato delle cosiddette “DNR” e “LNR” e anche creano dei “nuovi marchi di birra” per i locali.

 

Скриншот kommersant.ru

Videata kommersant.ru

 

 

Скриншот profibeer.ru

Videata profibeer.ru

 

Скриншот pivnoe-delo.info

Videata pivnoe-delo.info

Il supplente del vice capo del Servizio fiscale dell’Ucraina Miroslav Prodan nei commenti di RBC-Ucraina ha detto: “Le autorità doganali non sono rappresentate nel territorio occupato. Non possiamo avere i nostri rappresentanti lì, perché vorrebbe dire che noi riconosciamo le organizzazioni separatiste DNR e LNR. Ma oltre il punto di controllo questi prodotti non andranno, questo processo è controllato dalla guardia di frontiera ucraina, una divisione speciale della Guardia di Finanza “Fantom”, SBU, e Guardia Nazionale”.

Скриншот daily.rbc.ua

Videata daily.rbc.ua

La notizia fake circa la crescita delle importazioni di birra russa in Ucraina è stata anche rilanciata da РБКРосбалтВестиТРК «Звезда» e altri media.