Fake: le truppe ucraine lasciano le loro posizioni sulla linea di demarcazione a causa della mancanza di personale

Fake: le truppe ucraine lasciano le loro posizioni sulla linea di demarcazione a causa della mancanza di personale
Фейк: Украинские войска оставляют свои позиции у линии разграничения из-за нехватки личного состава и проблем с обеспечением

 

I media russi e i siti della cosiddetta “Repubblica Popolare di Luhansk” hanno diffuso articoli secondo i quali le truppe ucraine avrebbero lasciato le loro posizioni sulla linea di demarcazione “a causa della mancanza di personale e di problemi di supporto delle Forze Armate ucraine”. Infatti, il 26 giugno, “l’adempimento della prima fase dell’arretramento delle forze e dei mezzi è avvenuto a ” Stanitsa Luganskaya “, come previsto da accordi preliminari.

 

videata mk.ru

 

RT.com fa riferimento a un portavoce del cosiddetto dipartimento di polizia “LPR”, Ivan Filiponenko, il quale sostiene che l’esercito ucraino “ha iniziato a lasciare posizioni sulla linea di contatto con l’autoproclamata Repubblica popolare di Luhansk”, e questo “principalmente a causa della mancanza di personale sulla prima linea, mancanza di sicurezza di base e cattive condizioni di vita “.

Contemporaneamente viene fatto notare che  gli ucraini stanno lasciando le loro posizioni vicino al villaggio di Sokolniki, nella regione di Lugansk.

 

videata @pressjfo.news

videata @pressjfo.news

videata osce.org

 

Il ritiro delle truppe dalla linea di demarcazione nella regione di Luhansk non è collegato alle motivazioni addotte dai separatisti. L’esercito ucraino sta attuando la decisione quadro del gruppo di contatto trilaterale sull’arretramento delle forze e delle attrezzature militari nel Donbas, firmato nel 2016.

Il vice comandante, Bogdan Bondar, ha osservato che 3 siti erano stati precedentemente assegnati per il dispiegamento delle forze, due delle quali sono state fatte prima “Il villaggio di Stanytsa Luganska era costantemente sotto pressione, la riluttanza della parte russa, la riluttanza dei militanti che detengono posizioni incluso il ponte, ha ritardato il ritiro delle forze “. Pertanto, ora sta avvenendo la prima fase, che secondo Bondar, “ci ha permesso di migliorare le posizioni delle nostre unità, e che permette di migliorare ulteriormente le condizioni per il movimento dei nostri cittadini, che transitano quotidianamente da una parte all’altra, e abbiamo anche costretto il nemico a ritirare le unità che si trovavano sul territorio controllato dall’Ucraina, oltre la linea di Minsk definita il 19 settembre 2014, che corrisponde ai nostri accordi “.

Bogdan Bondar ha anche affermato che “non si sta verificando alcun abbandono delle posizioni”.

“Le nostre unità hanno migliorato la loro posizione, hanno preso linee redditizie, creando così le condizioni necessarie per ulteriori azioni sia in difesa che nel mantenimento di determinate posizioni”, ha affermato.

Inoltre, il servizio stampa del Parlamento europeo rileva che tutto è avvenuto sotto la supervisione di rappresentanti dell’OSCE. Yashar Halit Chevik, capo dell’OSCE SMM in Ucraina, ha accolto con favore la volontà delle parti, espressa nel recente incontro del Gruppo di contatto tripartito, di iniziare la diluizione delle forze e delle attrezzature nel sito concordato nell’area di Stanitsa Luhanskaya.

 

videata lug-info.com

I siti locali dell’autoproclamata “LPR” riportano anche la diluizione delle forze e il ritiro delle truppe militanti “LPR” sulla sezione della linea di confine nel villaggio di Stanitsa Luganska.

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.