Continua la campagna dei media italiani volta a screditare l’immagine della Top Gun Ucraina Nadia Savchenko anche dopo la sua condanna a 22 anni di carcere.

Il quotidiano nazionale “La Repubblica” pubblica un nuovo articolo dove scrive “Nadezhda Savchenko, pilota di elicotteri d’assalto, parà e tiratrice scelta, operava durante le prime fasi della guerra civile in Ucraina nel Donbass, collaborando con un gruppo neonazi, il battaglione Aidar.”

repubblica

Screenshot La Repubblica

Questo articolo segue a distanza di dieci giorni un’altro già segnalato da Stopfake a firma Lombardozzi dove però secondo il giornalista la pilota “non collaborava” ma “fa parte di una milizia paranazista ucraina”

nadia savcheno

Screenshoot La Repubblica

Questo ennesimo tentativo di disinformazione ha comportato la reazione dell’Ambasciata Ucraina in Italia che ha scritto per mano del suo Ambasciatore alla redazione del giornale

rispostaambasciata

Screenshot risposta Ambasciata Ucraina in Italia

Contemporaneamente il Fake è stato pubblicato anche da un altro quotidiano italiano, “Il Manifesto“, giornale di area di estrema sinistra che si definisce “comunista”. Nell’articolo riportano “Una pilota ucraina condannata a 22 anni di carcere dalla Russia e trattata come una eroina dall’occidente, mentre si omette il particolare della sua appartenenza a uno dei battaglioni neonazisti

manifesto4

Screenshot Il Manifesto

 

 

L’articolo è a firma di Simone Pieranni, lo stesso giornalista che due anni fa pubblicò un’altro Fake durante il Maidan quando individuò in Olesya Zhukovska (l’infermiera colpita al collo da un cecchino che twitto “sto morendo”) una pericolosa Nazista. Si tratta probabilmente di una psicosi del giornalista stesso.

manifesto3

Screenshot Il Manifesto

 

Sulla stessa strada anche “Il Fatto Quotidiano” ma con una tecnica più raffinata. Qui infatti nell’articolo non viene fatta menzione della parola Neonazista

fattoquotidiano

Screenshot Il Fatto Quotidiano

ma è stata inserita nella Meta Description dell’articolo, cosi che chi effettua una ricerca con google su Nadia Savchenko leggerà nell’anteprima

googlefatto

Screenshot ricerca google