Fake : Putin invia 10.000 uomini per il terremoto in Italia

Il 24 agosto il sito News24roma.com pubblica un articolo dal titolo “Putin: “Inviati 10.000 uomini della protezione civile russa per aiutare l’Italia”“:

La Russia si è mossa, in seguito alla calamità naturale che la scorsa notte ha distrutto il centro Italia, Putin ha deciso di aiutare l’Italia inviando uomini della protezione civile russa e automezzi speciali per far fronte alle tonnellate di macerie.”

L’Italia non è sola, la madre Russia è generosa e non lascia i suoi figli in difficoltà. Aiuteremo l’Italia con ogni mezzo a disposizione

L’articolo è stato pubblicato nella pagina Facebook del sito alle 21:03 e ha superato in totale e in poche ore le 6 mila condivisioni Facebook.

post-news24roma-putin-terremoto

Stante la notizia alquanto inverosimile anche per l’alto numero di volontari della Protezione civile russa inviati la domanda se si trattasse di una ennesima bufala qualcuno ha iniziato una ricerca per verificarne l’attendibilità. 

A parlare di Putin e un eventuale aiuto è stato Il Giornale della famiglia Berlusconi (che oramai da tempo glorifica le gesta dello Zar) nell’articolo dal titolo “La Russia offre aiuto all’Italia“ (anche se nell’articolo non vi è traccia dei 10.000 uomini) :

Attorno al centro Italia – scosso stanotte dal terremoto di magnitudo 6 che ha avuto il suo epicentro nel reatino – si stringe una solidarietà eccezionale che arriva bel oltre il confine. Fino a Mosca che, con due telegrammi, ha espresso solidarietà al nostro Paese e messo a disposizione l’esperienza dei suoi soccorritori per “liquidare le conseguenze del sisma”.

La prima comunicazione arriva dal vertice del Cremlino. Vladmir Putini ha porto le proprie condoglianze al presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi. “La Russia – si legge nel telegramma inviato dallo “zar” al nostro premier – condivide il dolore della popolazione italiana, ed è pronta ad assicurare la necessaria assistenza per affrontare l’emergenza successiva al terremoto”.

La seconda comunicazione arriva dalla task-force russa leader nelle operazioni in caso di calamità naturale. Il ministro delle Situazioni di Emergenza russo Vladimir Puchkov – secondo quando riporta l’agenzia russa Interfax – ha inviato un telegramma al capo della Protezione civile Fabrizio Curcio offrendo “assistenza pratica” all’Italia nelle operazioni di rimozione delle macerie e di ricerca dei dispersi.

La Federazione Russa sarebbe disposta ad inviare gli uomini dell’unità “Tsentrospas” e il complesso diagnostico mobile “Struna” – dotato di attrezzature all’avanguardia e tecnologia avanzata – per effettuare la stima della profondità dei danni riportati da edifici ed infrastrutture.

Già nel 2006, l’allora capo del Ministero delle Emergenze russo Sergey Shoygu – oggi ministro della Difesa – ha visitato le località colpite dal sisma dell’Aquila.

Le unità di soccorso del Cremlino – attualmente impegnate nelle missioni umanitarie in Siria e Donbass – si sono sempre distinte per i loro interventi nel mondo. Nel 2014, ad esempio, 72 soccorritori russi dell’unità “Tsentrospas” e due elicotteri “Ka-32” del ministero delle Situazioni di Emergenza russo hanno contribuito in Serbia – piegata dall’alluvione – alle operazioni di ricerca e salvataggio degli alluvionati.

Nonostante la comunanza de Il Giornale con Mosca, non vi è riferimento alcuno ai 10.000 uomini inviati da Putin. Controllando nel sito di Interfax.com, l’agenzia russa citata da Il Giornale, si legge:

interfax

09:31 Russian emergency situations minister offers assistance to Italy in cleaning up quake aftermath

11:25 PUTIN OFFERS CONDOLENCES TO RENZI OVER FATALITIES CAUSED BY DEVASTATING EARTHQUAKE IN CENTRAL ITALY – KREMLIN

Ecco un articolo completo:

August 24, 2016 10:16

Russian emergency situations minister offers assistance to Italy in cleaning up quake aftermath (Part 2)

MOSCOW. Aug 24 (Interfax) – The Russian Emergency Situations Ministry is ready to help Italy clean up the quake aftermath, the ministry press service told Interfax, adding that Minister Vladimir Puchkov had sent a message offering assistance to Italian Civil Protection Department Head Fabrizio Curcio.

“I would like to offer practical assistance of the Russian Emergency Situations Ministry in cleaning up the aftermath of the natural disaster,” the minister said in his telegram.

Rescuers from the Tsentrospas unit and the Leader center, who possess vast experience of operation in major quake zones and modern equipment and gear for clearing the debris and saving people, are ready to depart, the ministry press service said. The ministry is also ready to send the Struna mobile diagnostic complex to Italy to assess the damage done to buildings and structures.

According to preliminary information, a 6.2-point quake in central Italy killed at least 14 people, the media reported from the ground on Wednesday with reference to official sources.

The heaviest damage was suffered by the populated localities of Accumoli, Amatrice, Posta and Arquata del Tronto.

te gs ek

(Our editorial staff can be reached at [email protected])

Ad oggi non vi sono quindi informazioni riguardo un invio di 10 mila russi in Italia e tale notizia è da considerarsi un fenomeno di sciacallaggio mediatico proprio in un momento in cui l’Italia è profondamente colpita da un evento che sino adesso ha provocato 247 morti e grande devastazione.

La redazione di StopFake coglie l’occasione per esprimere la propria solidarietà a tutti coloro colpiti dall’immane tragedia e un ringraziamento a tutti coloro che si stanno prodigando per portare aiuto alla popolazione colpita dal sisma. Invitiamo altresì i nostri lettori che ne abbiano la possibilità di partecipare concretamente agli aiuti.

Fonte DavidaPuente materiale verificato da StopFake Italia