Fake : un quarto degli ucraini considerano se stessi cittadini sovietici

Il canale televisivo del Ministero della Difesa russo Zvezda ha pubblicato un articolo nel quale afferma che un quarto dei cittadini dell’Ucraina si considerano cittadini dell’URSS e  uno su cinque si considera russo. La fonte di queste rivendicazioni è un sondaggio condotto dall’Istituto Gorshenin insieme al Friedrich Ebert Stiftung.

Скриншот сайта tvzvezda.ru

I due think tank hanno presentato i loro risultati all’inizio di questo mese e questi risultati sono notevolmente diversi da quello che Zvezda afferma. Zvezda dichiara che una persona su quattro si identifica come cittadino dell’ex Unione Sovietica e una ogni cinque si identifica come russo.

 

Скриншот результатов исследования Института Горшенина

 

Una delle domande del sondaggio è “di quale nazionalità ti consideri essere?” 92 per cento rispondono ucraino, 5 hanno scelto russo e il 3% ha detto l’altro.
La domanda “Come si identifica?” Ha fornito i seguenti risultati: 81,8% ha dichiarato cittadino ucraino, il 5% ha dichiarato ex cittadino dell’URSS, il 6,3% si vede come cittadino del mondo e il 3,3% come cittadini europei.

videata risultati

 

Poiché solo il 5% si vede come ex cittadino sovietico, non si comprende dove Zvezda abbia ottenuto il loro falso 25% ? Lo hanno fatto manipolando cinicamente la risposta alla domanda “Come si identifica?”, Che è stata suddivisa per nazionalità – ucraino, russo o altro, età e luogo di residenza. Il 24,8% di quei cittadini ucraini che si identificano come russi si considerano cittadini dell’Unione Sovietica. Così è il 24,8% del 5% che ha pensato a se stessi come cittadini russi e che si aggiunge ad un piccolo 1,2% della popolazione ucraina che si considerano cittadini sovietici. E questo è notevolmente diverso dal quarto del totale della popolazione ucraina che i bugiardi o matematici estremamente poveri a Zvezda asseriscono di considerarsi cittadini sovietici.

 

videata risultati

Ma questa è Zvezda,  questo tipo di falsa rappresentazione è il loro forte. Prendendo ad esempio la loro affermazione che l’11% dei residenti ucraini si considerano cittadini del mondo. Abbastanza cosmopolita si potrebbe pensare, giusto? Er, no. L’11% cittadino del mondo risponde solo ai 18 ai 29 anni, una piccola fetta di quattro gruppi di età nel sondaggio globale.

La manipolazione dei risultati dei sondaggi è una delle tecniche preferite tipica della disinformazione e della propaganda russa. Per verificare la veridicità di tali rivendicazioni, consultare la sezione Instruments sul nostro sito web.