La pubblicazione russa RIAFAN ha pubblicato la notizia, manipolando il titolo, che i residenti dell’Ucraina occidentale non “conoscono bene” la lingua ucraina.

Скриншот сайта РИАФАН

Videata RIAFAN

 

Così la notizia riporta che “i peggiori risultati del test indipendente esterno (EIT) sulla lingua ucraina, sulla letteratura e la storia, sono quelli degli abitanti delle regioni occidentali dell’Ucraina”.

È una menzogna, perché, per esempio, secondo i risultati di EIT il 9,16% dei partecipanti del test nella regione di Ternopil non hanno passato l’esame sulla lingua ucraina, mentre nella regione di Mykolaiv (Ucraina meridionale) – la percentuale era il 9,55%.

 

mova2

 

I brutti risultati dei test erano davvero nelle regioni di Zakarpattia e Chernivtsi, in parte nella regione di Rivne. Ma non può essere rappresentato come l’intera popolazione dell’Ucraina occidentale.

 

mova3

 

Tali indicatori possono essere facilmente spiegati. Secondo il censimento in Ucraina nel 2001, le regioni di Zakarpattia e Chernivtsi hanno il più “variegato” contenuto nazionale. In Zakarpattia vivono molti ungheresi, slovacchi, rumeni, e la lingua parlata è molto diversa da quella letteraria, allo stesso tempo nella regione di Chernivtsi vive una grande diaspora di rumeni e moldavi.

 

mova4

 

Bisogna sottolineare che proprio queste regioni vengono tradizionalmente usate dalla propaganda russa per creare i fake sulla “separazione o autonomia” dall’Ucraina.