Fake: L’Ucraina non ha possibilità di vincere nella CEDU

Fake: L’Ucraina non ha possibilità di vincere nella CEDU

  Le autorità di Kiev hanno aspettative “molto illusorie” per un esito positivo della dichiarazione anti-russa sulla violazione dei diritti dei prigionieri politici nella Corte europea dei diritti dell’uomo. Tale opinione nei commenti di RIA Novosti dell’11 agosto è stata espressa dal senatore della Crimea annessa Sergey Tsekov. A suo parere, anche la “CEDU politicizzata” non decide a favore dell’Ucraina in questo conflitto. La dichiarazione dell’ufficiale russo e’ stata pubblicata

Fake: Gli ucraini hanno cambiato idea sull’interruzione dei collegamenti ferroviari con la Russia

Uno dei modi più semplici per creare un fake è effettuare dei sondaggi per strada, montarli secondo necessità e presentare i risultati come rappresentativi. La risorsa della propaganda russa Ukraina.ru ha affermato che la maggior parte degli ucraini sono contrari all’interruzione dei collegamenti ferroviari. La notizia si basa su un sondaggio condotto dalla giornalista di Ukraina.ru per le strade di Kiev.   videata ukraina.ru   Nel video il giornalista di

StopFake #196 [ENG] con Marko Suprun

Falsi della settimana: le diserzioni dei soldati ucraini verso l’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk. La Russia continua a cercare di screditare l’organizzazione investigativa open source Bellingcat. Un’immagine vale davvero più di mille parole?

I carnefici di Sentsov hanno tanti volti

Si stanno aggravando le condizioni di Oleg Sentsov che da quasi 90 giorni attua lo sciopero della fame nel carcere siberiano ove è recluso. Sarà lui il nuovo Bobby Sands ucraino? La storia di Sentsov è nota in tutto il mondo e per lui si sono mossi anche celebrità e colleghi dello show business quali Steven King, Volker Schlöndorff, Wim Wenders, Johnny Depp, Mike Leigh, Stephen Daldry e Ken Loach e

“Cristo e diritti umani Questa rivoluzione salva anche voi europei”

Incontrando oggi Domenico Quirico alla mostra di Torino “aRma il prossimo tuo” dove è stato ospite Roman Maksimevits (eroe di guerra ucraino) si è anche parlato dei ricordi del Maidan. Quirico scrisse un bellissimo articolo durante quei giorni, visse la piazza dal suo interno avendo lui una stanza all’Hotel Dnipro nella piazza Europa. Vogliamo qui riproporre quel pezzo datato febbraio 2014 in quanto colse l’essenza di quella rivoluzione e fece

Ok i troll russi ma il problema sei tu, caro cittadino elettore

Fino a ieri si sognava l’arrivo di un mondo di libertà globale al grido “se Solzhenitsyn avesse avuto Facebook”. Ora ci si chiede con sgomento cosa avrebbe potuto fare Goebbels con un account Twitter in mano. Fonte : Rolling Stone di Anna Zafesova Ed ecco a voi il troll russo, il nuovo tormentone dell’estate insieme al caldo, al razzismo e ai vaccini. Si nasconde in ogni PC e smartphone, parla

Quel network russo di profili fake

Quel network russo di profili fake che inquieta la politica italiana: ecco tutti i dati sui troll gestiti da San Pietroburgo Sedicimila tweet in italiano e 143 finti profili con un bassissimo numero di follower sono finiti nel mirino dell’Fbi. Il primo obiettivo era screditare il governo Renzi. Su Mattarella 35 tweet ma su cerimonie di inaugurazione e sulla visita a Mosca Sedicimila tweet in Italiano. 143 profili fake. Cinque,

Abbecedario Ucraino di Massimiliano Di Pasquale

Avevamo ripreso un’intervista a Massimiliano Di Pasquale effettuata all’Ukraine Crisis Media Center nel 2016 nella quale presentava il suo progetto di Abbecedario Ucraino. Ora a distanza di due anni abbiamo avuto l’opportunità di leggere l’ultima fatica di uno scrittore che si annovera senza dubbio come uno dei maggiori conoscitori dell’Ucraina in Italia. Il libro è scritto molto bene, la lettura risulta semplice ed anche i passaggi più complicati legati alla

Fake: In Crimea ritornano coloro che hanno lasciato la penisola dopo l’annessione russa

In Crimea, coloro che hanno lasciato la penisola dopo l’annessione da parte della Russia nel 2014, stanno iniziando a tornare a casa. La notiazia è stata annunciata da Grigoriy Ioffe del Crimea Public Chamber, presidente dell’organizzazione che monitora gli interessi dei cittadini nel processo legislativo. Ukraine.ru, Rambler e altri siti di propaganda hanno diffuso rapidamente tali affermazioni.   videata Украина.ру videata Рамблер   Prima dell’occupazione russa della Crimea, Ioffe aveva

Meluzzi in Italia, la Pravda in Bielorussia, stranamente tutti hanno la stessa idea contemporaneamente

Alessandro Meluzzi con un post su Twitter il 31 luglio 2018 lancia un allarme in Italia “Temo che si prepari in Italia una strategia Madian Ucraina stile Soros per far cadere il Governo anche facendo morti con provocazioni organizzate“ A parte il fatto che lo psichiatra Meluzzi non sappia nemmeno come si scrive “Maidan” e forse neanche sa dove si trova, vi è una strana concomitanza con una notizia uscita

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.