Tag "markiv"

Ucraina : l’appello del Ministro degli Interni alla Procura italiana sul caso Rocchelli

In esclusiva StopFake, pubblica la lettera aperta consegnata oggi dal Ministro degli Interni ucraino Arsen Avakov al personale diplomatico italiano a Kyiv. La dichiarazione è relativa allo spinoso caso della morte del fotoreporter italiano Andrea Rocchelli che vede come unico imputato il soldato Vitaly Markiv. DICHIARAZIONE DEL MINISTRO ARSEN AVAKOV alla vigilia dell’udienza sul caso del militare della Guardia nazionale dell’Ucraina Vitaliy Markiv   Considero mio dovere suggerire una visione

Raffaele Della Valle sul caso Markiv

L’intervento dell’avvocato di Vitaly Markiv, Raffaele Della Valle, alla conferenza di Roma del 17 marzo 2018. Un intervento molto importante da ascoltare sino in fondo.

La rivincita della comunità ucraina in Italia

La comunità ucraina in Italia è composta da circa 250.000 unità residenti regolarmente, molto ben integrati nel nostro tessuto sociale godono di un’ottima considerazione da parte degli italiani. Spesso le donne ucraine accudiscono con amore i cari delle famiglie italiane ed in alcuni casi vivono nella stessa casa del datore di lavoro. Per anni gli ucraini in Italia hanno subito quasi in silenzio l’imperante propaganda pro russa, mentre parenti, amici

L’avvocato Della Valle sul caso Rocchelli “In 52 anni di professione non mi era mai capitato di vedere una cosa simile”

La vicenda di Vitaly Markiv ha trovato, e trova tuttora, spazio sulle pagine di Stopfake in quanto è un esempio da manuale di come la disinformazione e la distorsione degli eventi, possano condizionare i processi democratici di un paese. I fatti sono noti, Markiv viene arrestato nel giugno di quest’anno al suo rientro in Italia in visita alla mamma che vive e lavora nel nostro paese. L’accusa è di essere

Andrea Rocchelli ed il processo mediatico a Markiv

Ci è stato segnalato questo servizio andato in onda il 16 ottobre su Rete 4 intitolato “doppie verità”. Non è forse un caso che il servizio sia andato in onda sulle emittenti di Berlusconi e che nel servizio stesso siano usate le keywords più utilizzate dalla disinformazione russa sull’Ucraina. Al minuto 0:15:50 nell’introduzione di Toni Capuozzo viene detto “Non fu una morte casuale, quasi un omicidio mirato, a Kiev in

Ennesimo scoop sulla morte di Rocchelli

Come spesso accade la propaganda va ad ondate, quasi verrebbe da pensare che vi sia dietro una logistica che determina l’uscita contemporanea di più articoli sui media. Dopo aver analizzato l’articolo di Maurizio Vezzosi (che curiosamente cita anche l’autore dell’articolo che analizziamo adesso) ci occupiamo dell’articolo a firma Andrea Sceresini pubblicato su Il Giornale. Rimane curiosa la concomitanza dell’uscita di due articoli che non dicono nulla di nuovo, anzi l’articolo

Fake : l’Ucraina secondo Maurizio Vezzosi collaboratore di Limes

“Sono passate ormai alcune settimane dall’arresto di Vitalij Markiv, volontario e comandante di uno dei battaglioni punitivi” In questa prima frase, composta di poche parole, sono già presenti due falsi oggettivi (difficile fare meglio in così poco spazio) “comandante” (Vitaly Markiv non era un comandante) “battaglioni punitivi” (non esistono battaglioni punitivi) Inizia così l’ennesimo articolo fake di uno dei collaboratori della rivista Limes. Probabilmente in un lapsus freudiano Maurizio Vezzosi

Salvate il soldato Markiv

Più passano le ore e più la faccenda Rocchelli – Markiv si complica. Venerdì scorso tutti i sistemi di informazione italiani davano la notizia della cattura dell’assassino di Rocchelli (interessante capire su quali basi in quanto in Italia vige la presunzione di innocenza sino a processo concluso). Le prime reazioni tra la comunità ucraina in Italia sono state di sorpresa e sbigottimento, stesse reazioni in Ucraina dove Vitaliy Markiv è

L’intervista a Vitaliy Markiv

Proponiamo il video con i sottotitoli in italiano dell’intervista rilasciata ad aprile 2014 da Vitaliy Markiv ed utilizzata nel servizio di RAI 1 per supportare la tesi che Markiv è un assassino in quanto ha lui stesso dichiarato che sparava ai civili. Ovviamente si tratta di un Fake in quanto durante l’intervista Markiv dichiara che durante il Maidan i cecchini di Yanukovich sparavano contro persone inermi.

RAI 1 confeziona un Fake sulla morte di Rocchelli in Ucraina

La vicenda di Vitaliy Markiv, arrestato venerdi a Bologna, accusato di aver concorso nella morte del giornalista italiano Andrea Rocchelli nel 2014 nei pressi di Sloviansk (est Ucraina), sta agitando particolarmente il mondo dell’informazione. StopFake da sempre fedele alla ricostruzione dei fatti in maniera oggettiva non prende una posizione precisa, ne innocentista ne colpevolista ma si limita a verificare dei fatti e porli in risalto quando questi contrastano con la

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.