Tag "prigionieri"

Fake: Ucraina, Mosca stempera la tensione con Kyiv: scambio di prigionieri

Alcuni media italiani hanno riportato la notizia dell’avvenuto scambio di prigionieri tra Ucraina e Russia ma si è trattato di un caso di misinformation. Openonline ha titolato “Ucraina, Mosca stempera la tensione con Kyev: scambio di prigionieri” e a parte l’errore di translitterazione della capitale ucraina (Kyiv e non Kyev) si legge nell’articolo “C’è anche il regista ucraino Oleg Sentsov tra i prigionieri liberati dalla Russia, nel corso di uno

Fake: Kiev “non è pronta” per lo scambio di prigionieri con la Russia

“Kiev non intende scambiare i prigionieri con il Cremlino” – un esempio di una narrativa classica, che sin dall’inizio dell’aggressione russa contro l’Ucraina è stata sistematicamente usata nei media della propaganda. Con una invidiabile regolarità i media russi pubblicano le notizie secondo le quali le autorità ucraine si rifiutano di prendere i loro prigionieri di guerra e i prigionieri politici. Il 10 settembre Dmitriy Peskov, il portavoce del presidente russo,

Fake: L’Ucraina non ha possibilità di vincere nella CEDU

  Le autorità di Kiev hanno aspettative “molto illusorie” per un esito positivo della dichiarazione anti-russa sulla violazione dei diritti dei prigionieri politici nella Corte europea dei diritti dell’uomo. Tale opinione nei commenti di RIA Novosti dell’11 agosto è stata espressa dal senatore della Crimea annessa Sergey Tsekov. A suo parere, anche la “CEDU politicizzata” non decide a favore dell’Ucraina in questo conflitto. La dichiarazione dell’ufficiale russo e’ stata pubblicata

Fake: L’Ucraina non vuole riprendersi i suoi prigionieri dai territori occupati

Le autorità ucraine non vogliono riprendersi i loro cittadini, catturati dai gruppi dei militanti russi della cosiddetta “LDNR”. Tali rapporti sono sistematicamente presenti nei media della propaganda. Il 19 giugno il cosiddetto « “Ministero della Giustizia di DNR» ancora una volta ha comunicato che Kiev presumibilmente non intende liberare i propri prigionieri e di nuovo “ha ostacolato al processo di scambio dei prigionieri”. La dichiarazione del “servizio stampa” del gruppo

Fake: Il militare ucraino Taras Gapyak diserta volontariamente

Le forze armate ucraine, combattendo contro i mercenari russi nel Donbas, soffrono “per l’abuso di alcool dei loro colleghi” . Gli articoli con tali titoli sono apparsi nel maggio 2017 sui siti web pro-russi delle cosiddette «LNR» e «DNR» ed anche sui siti Украина.ру, Аргументы и факты, Лента.ру, Звезда. videata Украина.ру videata Аргументы и факты videata Лента.ру videata Звезда Tali articoli nei media russi sono apparsi dopo la pubblicazione del video dell’interrogatorio della “Milizia popolare della

Fake: Kiev ha annullato i negoziati sullo scambio dei prigionieri di guerra con “LDNR”.

Kiev dall’inizio dell’anno corrente presumibilmente interrompe il processo negoziale, sullo scambio dei prigionieri di guerra con la cosiddetta “LDNR” e ignora anche tutte le richieste dei militanti. Tali informazioni sono apparse il 4 maggio sui siti web russi e sui portali di notizie delle parti occupate delle regioni di Donetsk e di Lugansk. Le edizioni Украина.ру, Донецкое агентство новостей e Заря Новороссии  citano il “portavoce” della delegazione del gruppo “DNR” ai negoziati a Minsk

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.