Fake : La maggior parte degli ucraini è pronta ad andare a lavorare in Russia

Fake : La maggior parte degli ucraini è pronta ad andare a lavorare in Russia

Secondo il media Sputnik Italia, “La maggior parte degli ucraini è pronta ad andare a lavorare in Russia” L’outlet della disinformazione russa riporta nel suo articolo “Oltre il 60% degli ucraini è pronto ad andare a lavorare in Russia, solo il 22% ritiene questo è inaccettabile. Lo dimostrano i risultati di un sondaggio condotto a Kiev dall’Istituto internazionale di sociologia per il giornale Specchio della settimana“. Ovviamente come sempre Sputnik

Russia, censurata la commedia satirica su Stalin

Il film The Death of Stalin, del britannico d’origini italiane Armando Iannucci, doveva debuttare a Mosca il 25 gennaio. Ma il ministero della Cultura ha deciso di ritirare la licenza. È un film, una commedia satirica. Ma ridere del sacro non è mai una cosa semplice. E in Russia la figura di Stalin continua a essere, se non sacra, di sicuro molto popolare. Ecco perché The Death of Stalin del regista britannico Armando

Fake: a Kiev non vi è neanche una sola scuola di lingua russa

  Dopo l’adozione della risoluzione  PACE sulle lingue delle minoranze nazionali, una nuova ondata di informazioni sulla protezione dei diritti degli ucraini di lingua russa è stata implementata sui media russi. E anche se il punto per lo piu’ è il conflitto diplomatico tra Ungheria e Ucraina, i media russi non hanno dimenticato di menzionare che in Ucraina il numero di scuole con la lingua di insegnamento russa è notevolmente

Fake: La legge sulla deoccupazione del Donbass consente alle Forze Armate dell’Ucraina di uccidere e di rubare impunemente

  Dopo che il parlamento ucraino ha votato per la legge sulla deoccupazione del Donbass il 18 gennaio 2018 (n. 7163), i media russi si sono affrettati a dichiarare che la nuova legge “consente alle FAU di uccidere e derubare senza processo e indagini”. La notizia con questo titolo е’  pubblicata sul sito del telecanale Tsargrad  . Il testo aggiunge che la legge “finalmente libera le mani dei militari ucraini

Fake: L’Ucraina riconosce che importare gas dalla Russia è conveniente

  Il sito russo di propaganda  Ukraina.ru afferma nel suo articolo, che l’Ucraina ha riconosciuto la redditività commerciale delle importazioni di gas dalla Russia. In un’intervista per Canale 5, il capo di Naftogaz dell’Ucraina, Аndrey Коbоlеv non ha tatto tali dichiarazioni, ma soltanto spiegato la necessità di importare 4-5 miliardi di metri cubi di gas dalla Russia è stata dettata dalla decisione dell’arbitrato di Stoccolma, e “la decisione di questo acquisto è

Il Papa: “Un giornalismo di pace contro le fake newsˮ

Il messaggio di Francesco per la 52° Giornata delle Comunicazioni sociali: riscoprire il valore della professione giornalistica per prevenire la diffusione di notizie false e la «strategia» del diavolo che ci sta dietro Per arginare il fenomeno delle fake-news serve un giornalismo «di pace» ma «non buonista», che sia «ostile alle falsità, a slogan ad effetto e a dichiarazioni roboanti». Un «giornalismo fatto da persone per le persone, e che si comprende come servizio

Fake: I cittadini di Kiev rivogliono “Vkontakte” e i film russi.

  ТRC “Zvezda” ha pubblicato la notizia, secondo la quale i cittadini di Kiev vogliono il ritorno delle reti sociali russe e si oppongono al divieto della programmazione dei film sovietici e russi. Il motivo della notizia è stato un certo sondaggio, condotto per il sito informativo ucraino “Обозреватель” dall’organizzazione pubblica “Ucrainske democratichne kolo”. Lo stesso articolo si riferisce alla “maggioranza relativa dei residenti di Kiev”, ma la questione non riguarda il

L’Ucraina riconosce per legge la Russia come Stato aggressore

Sputnik solo ieri era uscito con la sua solita notizia manipolatoria nella quale riportava “Il parlamento ucraino non ha riconosciuto come organizzazioni terroristiche le repubbliche separatiste del Donbass.” Va riconosciuto che questa volta hanno lavorato non sulla notizia totalmente inventata ma su una interpretazione di una legge che sarebbe stata approvata il giorno seguente, ovvero oggi 18 gennaio. E’ stata oggi approvata in seconda lettura dal Parlamento ucraino la legge

Fake: I tartari della Crimea hanno dichiarato il loro sostegno a Putin nelle elezioni

  A causa delle imminenti elezioni presidenziali in Russia, la macchina della propaganda pubblicizza il tema dell’appoggio di Putin tra i “nuovi cittadini” – il popolo della Crimea. Cosi, аgenzia ТАSS e di seguito molti altri mass-media russi ( НТВ, РИА Новости, МК.RU) pubblicano la notizia “I tartari della Crimea hanno dichiarato il sostegno a Putin alle elezioni”. videata ТАСС   videata РИА Новости videata НТВ Новости   Nel testo si tratta l’affermazione di

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.