Giornalista tedesco vicino all’AFD implicato negli attentati in Ucraina

Giornalista tedesco vicino all’AFD implicato negli attentati in Ucraina

Riportiamo le recenti novità che stanno emergendo da un Tribunale polacco relativo ad un attentato avvenuto in Ucraina circa un anno fa. E’ interessante perché da alcuni mesi è in atto un po’ in tutta l’Europa la seconda fase della dottrina Gerasimov, quella degli atti violenti. CRACOVIA, Polonia – Un poliziotto è accusato di essere coinvolto nell’attentato a un centro culturale ungherese nell’Ucraina occidentale avvenuto lo scorso anno. Avrebbe ricevuto

Fake: Kyiv sarà costretta ad abbandonare le centrali nucleari a causa della carenza di uranio

“La crisi energetica” è attesa in Ucraina“, scrive il media russo Moskovsky Komsomolets. Secondo i propagandisti, quest’anno l’Ucraina sarà costretta a chiudere le centrali nucleari a causa della carenza di combustibile. Per confermare la loro tesi, gli autori dell’articolo si riferiscono al “Dottore in Scienze Tecniche Igor Ostretsov”, il quale sostiene che le centrali nucleari ucraine soffriranno presto a causa della carenza di combustibile. Ne hanno scritto anche Спутник, Яндекс и NewsFront.   videata

Le cellule dormienti non dormono più – attacco all’Europa

In passato abbiamo spesso ospitato sulle nostre pagine le analisi e le motivazioni per cui in Europa ci si sarebbe dovuti preoccupare per tutti quei soggetti che partivano dall’Italia, dalla Francia, Spagna, Germania e altri stati per unirsi ai mercenari in Donbas a fianco delle truppe regolari russe. Era chiaro da subito che si trattava dell’applicazione della dottrina Gerasimov, ma in pochi hanno voluto crederci, anzi, in tanti le hanno

Fake : Giornalista italiano scomparso nel Donbas

Questo potrebbe essere uno degli esempi scolastici di come funziona la disinformazione e di come si intenda colpire una persona con la disinformazione. Nella giornata di oggi dieci gennaio, nel pomeriggio Nasha Gazeta pubblica la notizia che un giornalista italiano di nome Roberto Travan non dà più sue notizie dal 23 dicembre 2018, quando durante un reportage in Donbas sarebbe misteriosamente scomparso. Il portale riporta che il “Procuratore Capo di

Carlo Freccero cita l’Antidiplomatico come esempio di informazione

Nel corso della trasmissione Otto e Mezzo in onda su La7, Carlo Freccero ha indicato l’Antidiplomatico come esempio di informazione alternativa al circuito mainstream. Il nuovo direttore di Rai 2 sceglie “l’informazione alternativa” quale novità della sua gestione. Per sua stessa ammissione Freccero preferisce informarsi sull’Antidiplomatico, ergo volendo dare agli italiani una informazione (secondo lui) di buona qualità, utilizzerà il blog quale fonte attendibile. E’ chiaro che vi informate su

Emanuele Fiano ribadisce la retorica anti ucraina. E’ il segnale della svolta pro M5S?

Ieri Emanuele Fiano ha accusato l’Ucraina di essere uno stato nazista ripubblicando un fake proposto l’anno scorso dall’Ambasciata Russa del Sudafrica la quale a sua volta riprendeva un post di uno sconosciuto ucraino di Leopoli la cui figlia aveva creato un “francobollo commemorativo”. Dimostrato che questo francobollo non è mai stato prodotto in Ucraina e che si trattava della deplorevole iniziativa di un singolo, il deputato italiano dopo alcune ore

Fake: Emanuele Fiano l’Ucraina celebra con francobolli delle SS

Quando la narrativa delle fakenews del Cremlino proviene dal mondo politico die “gialloverdi” non ci si sorprende, ma quando questa narrativa proviene dal mondo del Partito Democratico che in teroria dovrebbe essere in prima fila per la lotta alla disinformazione, un pò stupiti ci lascia. Il deputato del Partito Democratico Emanuele Fiano ha oggi condiviso un fake di giugno del 2018 dove si asserisce che l’Ucraina avrebbe stampato dei francobolli

Fake: Islamici chiedono l’introduzione della Sharia in Svezia

Raramente ci occupiamo di fakes che non riguardino la disinformazione russa, è una nostra precisa scelta essere specializzati e concentrati sulla propaganda del Cremlino, ma accade a volte (come in questo caso) che vi sia una stretta correlazione tra “account – narrativa – disinformazione” anche se non è di diretta provenienza russa. Questo è un esempio di disinformazione che segue una narrativa ben precisa e che fa parte di un

Fake: Gli “Sprechen-Fuhrer” puniranno chi non vuole usare la lingua ucraina

Qualsiasi decisione, risoluzione o legge dell’Ucraina relativa all’uso della lingua ucraina nel paese è una delle tematiche principali di “attenzione” dei media della propaganda russa. Il 24 dicembre, il sito di propaganda Ukraina.ru ha pubblicato un articolo riguardante il problema linguistico nel paese. Secondo l’autore, i deputati ucraini hanno finalmente risolto la problematica del paese verso una soluzione di  “xenofobia”, – nell’articolo si parla del progetto di legge “Sulla assicurazione

Le riforme in Ucraina, numeri contro disinformazione

Una delle narrative preferite dal Cremlino nella propaganda anti ucraina è il “disastro economico” a cui starebbe andando incontro il paese guidato da Petro Poroshenko. E’ una narrativa che continua dal 2014, riempie i talk show in prima serata sui canali russi, quasi che in Russia non abbiano problemi legati all’economia. Tale narrativa ha sicuramente l’obiettivo di influenzare le prossime elezioni presidenziali che si terranno a fine marzo, un modello

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.