Cronaca

Le notizie nella sezione ‘cronaca’ non sono dei falsi. Le pubblichiamo in modo da tenervi informati sugli eventi riguardanti la guerra dell’informazione tra Ucraina e Russia

Il disastro di Chernobyl e il potere del racconto

La serie televisiva “Chornobyl“, prodotta da HBO e Sky, ha attirato l’attenzione in diverse parti del mondo, dagli Stati Uniti alla Russia. La miniserie in cinque parti racconta la storia dell’incidente nucleare avvenuto a Chornobyl nel 1986, che provocò l’esplosione di un reattore, l’evacuazione della città di Pripyat, 31 morti immediati e un gran numero di persone e animali affetti da sindrome acuta da radiazioni. La serie TV ricostruisce la

Da Amanda Knox a Vitaly Markiv

L’americana prima accusata e poi prosciolta al processo per la morte di Meredith Kercher, dopo aver trascorso 4 anni in carcere prima di essere completamente scagionata dall’accusa di omicidio ha dichiarato “Ho ancora paura di essere accusata ingiustamente. In carcere ho pensato al suicidio, ora vorrei incontrare il pm di Perugia” ed ancora “Il primo novembre 2007, un ladro di nome Rudi Guede è entrato nel mio appartamento e ha violentato e ucciso

“L’ora di legalità”, il 15 giugno sulla RAI l’ultimo tentativo di influenzare la giuria del processo Rocchelli

Non è un caso che il programma “L’ora di legalità” andrà in onda il 15 giugno su RAI 3, è forse l’estremo tentativo di sostenere una verità alternativa rispetto quanto emerso durante questi lunghi mesi di processo. Sulla vicenda Markiv – Rocchelli abbiamo dedicato molti articoli perché si è trattato di un caso studio su come la disinformazione (coadiuvata dalla misinformation)  può incidere sulla vita delle persone comuni e creare

La Russia censura le scene di sesso tra uomini nel film Rocketman

Spesso disinformazione, propaganda e controllo delle masse lavorano in maniera interdipendente. Il controllo delle narrative interne riveste un ruolo principale nella comunicazione russa. Il nuovo film in uscita, che narra la vita di Elton John, potrebbe essere un esempio di cosa può dare fastidio alla dirigenza Russa, una via da seguire per poter “trattare” con la Russia di Putin su basi paritarie. L’Europa può rispondere alla guerra ibrida russa solo

Un partito filorusso bulgaro usa l’immagine di Zelensky per la sua campagna elettorale

Il partito “Vozrozhdenie” (Rinascimento) è nato in Bulgaria nel 2014, e sostiene l’uscita della Bulgaria dall’Unione Europea e dalla NATO e il riorientamento della politica estera del Paese verso la Russia. Nelle elezioni parlamentari del 2017, il partito ha ricevuto poco più dell’uno per cento dei voti. Domenica, si presenterà alle elezioni per il Parlamento europeo. Mercoledì sulla pagina Facebook del partito è stato pubblicato un video elettorale. Nel video

Dichiarazione congiunta dei rappresentanti della società civile sui primi passi politici del presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky

Kyiv, 23 maggio 2019. Negli ultimi cinque anni, noi i sottoscrittori, membri delle organizzazioni della società civile, abbiamo difeso attivamente la sovranità e gli interessi nazionali dell’Ucraina nello spazio di informazione globale contrastando la guerra di informazione russa. Ciascuna delle nostre organizzazioni lavora in un suo campo specifico per rafforzare la società civile e aiutare a costruire istituzioni statali di alta qualità aperte alla comunicazione e al dialogo con i

Strache verso le dimissioni dopo il video sui legami con i russi

Stopfake nel 2016 aveva dettagliatamente descritto la mappa delle connessioni tra il mondo dell’estrema destra europea e la Russia di Putin, con particolare attenzione alla situazione austriaca. Ovviamente la Russia aveva preventivamente lanciato una campagna disinformativa per coprire le sue reali intenzioni. L’Ucraina “nazista” è sempre stato il refrain più utilizzato dalla GRU russa per apparire agli occhi della sinistra europea come l’ultimo baluardo contro la deriva nazista in Europa.

Russia Today attacca StopFake

L’ambasciata degli Stati Uniti di Kiev supporta la squadra della propaganda ucraina nel “World Press Freedom Day” Con questo titolo Russia Today il 3 maggio ha attaccato il team di StopFake. “Promuovendo il fondatore del famigerato “StopFake”, i diplomatici statunitensi in Ucraina sembravano confondere il “World Freedom Day” con il primo di aprile. Yevhen Fedchenko è a capo dell’operazione “Infowars” sponsorizzata dall’Occidente, che tenta di mascherare quasi tutti i peccati

Controllo e censura: Russia e Cina preparano l’Internet sovranista

Putin firma una legge che rende la rete russa indipendente dal resto del mondo. E la Cina ha già un progetto analogo: è la fine del sogno del World Wide Web? Sovranità su internet e promozione della riforma della governance globale sul cyberspazio. Sono i punti principali del controllo della Cina sul web, che propone un modello di gestione della rete ritenuto interessante da un numero sempre maggiore di Paesi,

Russia Today e la morte di Al Baghdadi

Russia Today è riconosciuto in mezzo mondo come uno dei principali outlet della disinformazione russa, ma non in Italia dove invece la dirigenza RAI (la TV di stato italiana) li ritiene una delle fonte giornalistiche più affidabili. Oggi fa sorridere rileggere uno dei tanti fake proposti da Russia Today come ad esempio quello del sedici giugno 2017 quando annunciavano di aver ucciso Al Baghdadi  “The Russian Defense Ministry said on

Сообщить о фейке
StopFake
Спасибо за информацию. Сообщение успешно отправлено и в скором времени будет обработано.
Report a fake
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Suscribirse a las noticias
¡Gracias! La carta de confirmación ha sido mandada a su correo electrónico
Подписаться на рассылку
Спасибо! Письмо с подтверждением подписки отправлено на Ваш email.
Subscribe to our newsletter
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.
Абонирайте се за новините
Благодарим Ви! На Вашия email е изпратено писмо с потвърждение.
S’inscrire à nos actualités
Merci! Une lettre de confirmation a été envoyé à votre adresse e-mail.
Sottoscrivi le StopFake News
Grazie per esserti iscritto alle news di StopFake ! Una mail di conferma è stata inviata al tuo indirizzo di posta elettronica
Meld je aan voor het StopFake Nieuws
Bedankt voor het aanmelden bij StopFake! Er is een bevestigingsmail verzonden naar je emailadres.
ZGŁOŚ FEJKA
StopFake
Thanks for the information. Message has been sent and will soon be processed.
Subskrybuj
Thank you! A confirmation letter has been sent to your email address.